Home / Bilancio / Un anno di coerenza dalla parte dei cittadini. Il Movimento a Oristano c’è.

Un anno di coerenza dalla parte dei cittadini. Il Movimento a Oristano c’è.

Un anno fa s’insediavano la Giunta Lutzu e il consiglio comunale.
Il Movimento 5 stelle di Oristano ha iniziato solo un anno fa, deponendo nella sottoscitta la fiducia per il suo ruolo di Consigliera portavoce.
Anzi, a dire il vero, abbiamo iniziato un po’ prima dell’insediamento, quando abbiamo denunciato l’incompatibilità dell’assessore Solinas, appena nominato, secondo l’art.42 dello statuto e il mancato rispetto delle quote rosa all’interno della neo nominata Giunta.
Vicenda discussa ma che ha portato la maggioranza a fare un passo indietro e riportare nella piena legittimità l’azione amministrativa.

Abbiamo poi proseguito con diversi atti istituzionali.
Intanto ci siamo esposti in modo contrario nella discussione dell’approvazione del DUP, il documento unico di programmazione, cioè le linee programmatiche presentate in Consiglio dal Sindaco. Voto contrario necessario, dal momento che le linee espresse, già dalla campagna elettorale risultavano un’alternanza diversa dall’alternativa che abbiamo espresso con forza. (paradossale votare SI a qualcosa che si è contrastato fin dall’inizio anche nelle rispettive vesti di candidati a sindaco. Se avessi pensato che le linee della Teoria Lutzu fossero state congeniali al cambiamento, non mi sarei candidata e avrei votato direttamente per lui).


Abbiamo portato all’attenzione della Giunta diverse tematiche, alcune votate all’unanimità: le contribuzioni agricole spettanti da parte dell’Agea ai nostri coltivatori, l’estensione dell’esenzione COSAP, l’adesione del Comune di Oristano alla CAMPAGNA 365 GIORNI NO” contro la violenza sulle donne, l’introduzione del question time cittadino all’interno del Consiglio Comunale. Abbiamo proposto alla Giunta l’istituzione del disability manager, una sensibilizzazione più incisiva sul consumo di alcol da parte di minori e giovanissimi, nuove politiche per le mense scolastiche a tutela della salute dei bambini e della filiera corta. Abbiamo interrogato e interpellato Sindaco e Giunta per i disagi in Via Duomo a Oristano, per la presenza dei circhi con animali nel nostro comune, per l’incompiuta nuova ludoteca di Silì, sull’approvazione del Termodinamico ibrido di San Quirico, per il soccorso animali, per la discarica abusiva di Silì, la Piazza incompiuta in Via Martiri del Congo, l’impossibilità di utilizzare i defibrillatori. Abbiamo detto no alla riscossione coattiva dell’agenzia delle Entrate, abbiamo detto no al termodinamico definendolo uno stupro del territorio in un consiglio comunale congiunto con il comune di Palmas Arborea. Abbiamo denunciato l’affondo della regione sulla sanità oristanese. Abbiamo portato in Parlamento, insieme al nostro PV Andrea vallascas, un’interrogazione sulla discussa circonvallazione, e al Parlamento Europeo l’interrogazione sul Campo Boe di Su Pallosu, con la collaborazione del nostro PV Ignazio Corrao. Abbiamo preso parola e votato sempre secondo il nostro programma, le nostre stelle e anche la mia personale coscienza.

Siamo nella commissione ambiente e nella commissione pari opportunità.

Di tutto questo ringrazio gli attivisti, i portavoce che hanno collaborato, e tutti quelli che lavorano e danno forza al cambiamento e all’alternativa.
Il Movimento 5 stelle a Oristano c’è.

About Patrizia Cadau

Check Also

S.Quirico: mozione M5S per difendere competenze urbanistiche dei comuni

Apprendo con soddisfazione della revoca della Convenzione con la Solar Power di ieri mattina da …

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *