Home / Città / Partiamo dalla Politica, non dalla Propaganda

Partiamo dalla Politica, non dalla Propaganda

C’è una cosa che temo più dei castighi biblici.
La propaganda.
Mi dà fastidio, a pelle, a intelletto, a ragione veduta, mi dà fastidio perfino quando me la fanno qui la propaganda, faccio per dire, i 5 stelle. (Così non scomodo nessuno).
Perché la propaganda è distorsione, è sempre in malafede, è assolutista e totalitaria, non passa per nessun filtro critico, non concede il beneficio del dialogo, del dubbio.

Insomma la propaganda non è politica.

La propaganda ammazza la politica con una visione castigata e parziale della società, non vede il bene comune, non considera il perseverare come valore, l’educazione alla democrazia e al diritto.
La propaganda soffoca l’ironia, la satira, l’impegno, la passione per una causa, fomenta aggressività, non informa, non forma le coscienze e quindi non può trasformare nulla in un processo dinamico di sviluppo.
Ora, noi abbiamo bisogno di politica.
Ne abbiamo bisogno come ossigeno per stare tutti meglio. Abbiamo bisogno che gli sforzi fatti dalle ultime ruote del carro (e penso ai consigli comunali, alle giunte, ai sindaci) siano sorretti dall’impegno politico di tutti, e quindi da una coscienza politica formata, incuriosita, serena e che abbia la fiducia di andare a votare.
La propaganda e contro qualcosa.
La politica è a favore di tutti.
Ecco, poi viva la competizione elettorale, viva le diatribe, e i siparietti
Ma ricordatevi la politica. Guardatevi intorno, guardate i vostri territori, guardate che cosa è stato fatto e da chi, siate curiosi, chiedete e partecipate.
Soprattutto, partecipate.
Senza propaganda.
Proviamo a cambiare questo paese in meglio, partendo dalla politica e non dalla propaganda.

Patrizia Cadau

About Patrizia Cadau

Check Also

M5S scuote la Giunta Lutzu su Silì e dopo due interpellanze al via illuminazione pubblica in Piazza e defibrillatore in Farmacia

Illuminazione e defibrillatore a Silì: il M5S incalza la Giunta M5S scuote la Giunta Lutzu …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *